Villa Sorra

ARCHIVIO 2002-2016 Villa Sorra

Villa Sorra

Il Centro Attività Psicosomatiche ha svolto le seguenti attività nel Parco di Villa Sorra tutte le domeniche d’agosto e a Ferragosto dal 2002 al 2016. 

MEDITAZIONE AL SORGERE DEL SOLE
Tutte le domeniche di Agosto a Villa Sorra, dalle 6 alle 7,30 meditazione ed esercizi per recepire l’immensa energia luminosa e curativa del sole.
Entrare in rapporto con l’energia solare alle prime luci dell’alba ci permette di contattare l’energia del sole nelle sue forme più intense e più pure e caricare il nostro corpo di magnetismo e forza energetica. Mettersi in relazione con il sole, inoltre, a livello simbolico sollecita nella nostra psiche profonda, il contatto con le parti più luminose e calde di noi e del mondo, con quel nucleo energetico che è al centro del nostro piccolo universo e che può farlo fluire con armonia.

RITROVARE L’ARMONIA DEL CORPO E COL CORPO
Tutte le domeniche di Agosto a Villa Sorra all’interno del giardino ducale dalle 10 alle 11 lavoro psicocorporeo immersi nel verde della natura.
Il corpo è la parte di noi stessi che ci dà segno più tangibile delle leggi della natura, la parte di noi che funziona grazie alle meravigliose e a volte ancora misteriose forze della natura. Immerso quindi nell’ambiente naturale il corpo ritrova una sintonia di linguaggio con l’aria, il sole, il calore, la terra, l’acqua e si nutre di energie che allentano le pressioni mentali e ridanno un ritmo più armonioso anche alle energie mentali. Sciogliere il proprio corpo, rigenerare, rilassare e ricaricare il nostro stato energetico diventa quindi anche bello, piacevole, armonioso.

 

VISIBILI I FILI INVISIBILI
Il 15 di Agosto, nel parco di Villa Sorra, il Centro Attività Psicosomatiche propone un’animazione collettiva che comprende la costruzione di una grande ragnatela con fili colorati
Da vivere un po’ come un grande gioco a cui possono partecipare adulti, ragazzi, bambini, anziani, ma anche come un’occasione per collaborare alla costruzione di qualcosa tutti insieme ritrovando interiormente ed esteriormente la disponibilità a relazionare con gli altri ed il piacere di vedere che insieme si possono costruire cose belle, risultato della collaborazione di tutti.
La ragnatela che scaturirà dall’operosità collettiva, rimarrà esposta a Villa Sorra per alcuni giorni, affinché tutti ne possano ammirare la particolarità e la bellezza.

 

MERCATO CREATIVO AMATORIALE (2002-2006)

Anche in quest’epoca in cui consumare occasioni e cose è diventato uno stile di vita, rimane in ognuno di noi una parte che si oppone al consumo, giacché si affeziona, anche alle cose che possiede. O perché sono originali e particolari, o perché ci sono state compagne di vita  per lungo  tempo, o perché sono legate a situazioni particolarmente care. Buttarle non potremmo mai Piuttosto le conserveremmo negli armadi, nelle soffitte, nelle cantine per anni.
Se invece abbiamo l’occasione di farle circolare, di venderle a qualcuno, diventa tutto diverso. Sappiamo che non saranno morte ed inutili, cancellate tra cumoli di spazzatura, ma che potranno essere ancora utili ed amate da qualcuno.
Ecco perché proponiamo il mercato creativo amatoriale.
Tutte le persone che possono partecipare come espositori non debbono essere né commercianti né artigiani, ma persone che propongono oggetti creati con le proprie mani o con il proprio ingegno o persone che mettono a disposizione oggetti che gli appartengono e che non usano più e che quindi desiderano mettere a disposizione di qualcun altro.
In questo modo quello che si potrà acquistare sui tavoli di esposizione di questo “mercato” sarà quindi originale, particolare, forse unico…

Visita il sito

Emotiva Mente

ARCHIVIO 2012

Le emozioni sono una parte della vita psichica da cui nessuno può prescindere. Le emozioni riguardano tutti. Sono la vita della psiche, il risultato del suo movimento. Alla base della vita psichica d’ognuno c’è la sensibilità, il personale modo d’interagire con il mondo.

La vita emotiva, si congiunge con i pensieri, i ragionamenti, che sono gli strumenti capaci d’orientarci e farci scegliere i comportamenti. Per far sì che i pensieri siano sensati, la vita emotiva deve fluire in modo vitale ed armonioso. Se le emozioni si alterano, anche i pensieri si riempiono di tensioni e negatività.

È importante quindi riordinare la vita emotiva, tenerla curata, pulirla dalle scorie del vivere, ossigenarla con energia nuova, ricostruire pace e serenità.

In questo percorso di 9 incontri si lavora per comprendere meglio come ascoltare ed orientare le emozioni, godendo
della loro vitalità e della loro forza. Ci si allena per educarle alla positività, per fare in modo che la forza emotiva, rimanga costruttiva linfa della nostra vita, per imparare a farci guidare dalla potenza delle emozioni, verso il piacere, la gioia, la felicità.

Mettere la salute al primo posto

ARCHIVIO 2011

Progetto realizzato col contributo della

Mettere la salute al primo posto

Che la salute sia un bene prezioso, preziosissimo, è facile da sostenere. Occorre però portare nella propria vita i comportamenti che possono aiutare a prevenire le degenerazioni che sono alla base del malessere.
Bisogna anche essere pronti a ristabilire il benessere se ci capita di averlo perduto. La salute, quindi, richiede cura, dedizione, metodo, tempo, strumenti adatti a creare le migliori condizioni nel corpo, nella psiche, nelle relazioni che viviamo con noi stessi, con gli altri, con la natura, con la vita.
Possiamo imparare a fare questo lavoro e metterlo a frutto in ogni età della vita.
L’invecchiamento è un fenomeno complesso che non comporta inevitabilmente malessere e malattia. Richiede cura,
attenzione, amore, rispetto del cambiamento, desiderio di comprendere come la vita necessita di nuove condizioni per manifestarsi.


Scarica il depliant

Città Olistica 2009

ARCHIVIO 2009

RECESSIONE ECONOMICA E FINE DEL PETROLIO: LE PROPOSTE DELLE ASSOCIAZIONI DI RICERCA ETICA E DEGLI ECOVILLAGGI PER USCIRE DALLA CRISI.


Vivere l’anzianità come ricchezza

ARCHIVIO 2008

Progetto realizzato col contributo della

I primi segni dell’invecchiamento cominciano dalla maturità. Dopo i cinquant’anni è il corpo a dirci che si sta avviando verso un cambiamento che dalla maturità ci porterà alla vecchiaia. La menopausa e l’andropausa, sono un
cambiamento importante per il corpo che ha ripercussioni anche sul sistema nervoso e sulla vita psichica di ognuno.
Possiamo paragonarlo, per intensità e mutamenti, al momento dell’adolescenza. Come possiamo fare in modo che dai 50 ai 70 anni ed anche oltre, i cambiamenti inevitabili ed inarrestabili non siano solo fonte di disagio, ma anche di piacere? Come possiamo accompagnare questi mutamenti mantenendo la cura di noi stessi e favorendoli nel miglior modo possibile?

Invecchiare è inevitabile, ma invecchiare bene è un arte che richiede intelligenza, dedizione, capacità di scelta. Con tutte le iniziative che proponiamo in questo progetto, l’intento è proprio quello di fornire occasioni e strumenti che aiutino ad aver un contatto sereno col corpo, con la psiche, con le relazioni, proprio mentre il cammino transita dalla maturità al progressivo invecchiamento.


Scarica il depliant

Maschile e femminile

ARCHIVIO 2007

l maschile ed il femminile non sono solo le diversità che contraddistinguono uomini e donne, ma sono i principi
fondamentali attorno ai quali ruota la vita stessa. Nell’evoluzione e nel tempo, sul maschile e sul femminile, abbiamo costruito culture, sovrastrutture, costumi e ruoli: siamo diventati così uomini e donne.

Per ritrovare l’autenticità del loro significato, dobbiamo guardare come si manifestano nella natura, nella vita stessa. Potremo così, capire quali sono le differenze ed accorgerci di come la natura distribuisce limiti e talenti con perfetta
equivalenza.

Se riusciamo a ritrovare l’autentico significato del maschile e del femminile, potremo avere suggerimenti autorevoli per ridisegnare la società, la cultura, gli scambi relazionali e l’identità psicofisica di ognuno di noi. Se i maschi e le femmine conoscessero in modo più profondo la potenza ed i limiti del sesso che rappresentano, ci sarebbero meno problemi ad integrare il proprio sesso nella personalità ed a creare un rapporto cosciente e rispettoso con
l’altro sesso.

Integrando la propria natura sessuata e conoscendo quali sono le sue caratteristiche profonde, potremo diventare uomini e donne migliori, capaci di costruire relazioni rispettose, evolutive ed autentiche. Se il maschile ed il
femminile saranno adeguatamente conosciuti, integrati e rappresentati, potremo costruire una società più equa, capace di accogliere le differenze nel modo giusto, potenziandone l’espressione e la realizzazione.

Se questo succederà, anche gli uomini e le donne potranno esprimersi e relazionare in modo più creativo, evoluto, equilibrato, autentico, sereno ed amorevole. In questa serie di incontri ci addentreremo nei simboli e nei significati profondi del maschile e femminile, cercheremo di comprendere come riconoscerli nella nostra esperienza umana
di maschi e femmine. come potenziarli nelle loro parti migliori e contenerli negli aspetti pericolosi e distruttivi per diventare, come uomini e donne, il meglio che potremmo essere.


Scarica il depliant

Istruzioni per rendersi felici

ARCHIVIO 2005

La felicità scaturisce dal benessere.
Dal benessere fisico e psichico, dall’energia vitale che circola armoniosamente dentro ed attorno a noi.
Uno dei modi per riapprorpiarci della felicità è quello di addentrarci nel mondo della psiche, imparando a riconoscere meglio le sue strutture, il suo funzionamento ed individuare i comportamenti che ci possono aiutare a
sviluppare positivamente le sue risorse.

In questi tre incontri ci si vuole proprio addentrare nella conoscenza della psiche per capire meglio le interazioni che esistono tra conscio ed inconscio, tra personalità ed individualità, tra sentimento e ragione, tra vita interiore e relazione con gli altri.
Si cerca di sottolineare che con nuove e più precise consapevolezze potremo fare interagire il corpo fisico col
corpo psichico, le forme con il contenuto, i sentimenti con la ragione, sé stessi con gli altri, in modo più complesso, vario ed armonioso, sostituendo i comportamenti che sono fonte si malessere con nuovi comportamenti più evoluti e gratificanti.

Essere felici si può e si deve. Quando siamo felici la sorgente vitale zampilla e grazie alle sue acque tutto fiorisce e si rigenera dentro ed attorno a noi. È quindi auspicabile e sensato che ci alleniamo per riuscirci e che diventi un importante obbiettivo da perseguire.

Adolescenti

ARCHIVIO 2004

Attività psicocorporee con adolescenti

L’adolescenza è un viaggio in un corpo che cambia, che si trasforma, che si definisce come maschio e come femmina, in una psiche che cresce, che si caratterizza che si distingue dall’altro.

E’ un viaggio pieno di emozioni, di gioie e disorientamenti, di ansie e desideri, paure e sorprese.

Proprio perché sappiamo che può diventare anche convulso e lacerante, possiamo intervenire per ridurre le difficoltà e renderlo stimolante ed armonioso sottolineando le aperture meravigliose che questo passaggio evolutivo offre.

L’obiettivo delle nostre proposte è proprio quello di sostenere questo cambiamento con strumenti psicocorporei che aiutino gli adolescenti ad integrare la nuova immagine corporea e psichica e le nuove esigenze relazionali, in modo che possano dirigersi più serenamente e consapevolmente verso la loro definizione individuale e sociale.

CORSI

Io sono io e tu sei tu. Esprimersi e comunicare col corpo.
rivolto ad adolescenti fra 15 e 17 anni

Lavoro espressivo e creativo, linguaggio del corpo e delle emozioni, relazione con lo spazio, con il tempo, col ritmo, con sé stessi, con l’altro, col gruppo. Il lavoro proposto sollecita la percezione del proprio corpo, la sperimentazione delle sue possibilità espressive e della comunicazione con il corpo degli altri.

Aiuta a contattare ed esprimere in modo positivo le emozioni e metterle in gioco nella comunicazione senza che siano fonte di ansie o di turbamenti.

Si fanno esercizi con il corpo, con la maschera, con il ritmo, con lo spazio, esercizi espressivi che rafforzano e disciplinano il senso della realtà, che potenziano la creatività e la capacità di proporsi agli altri con soddisfazione e piacere.

La psiche si aggiorna al corpo che cambia.
rivolto ad adolescenti fra 13 e 15 anni

La proposta di lavoro psicocorporeo in piccoli gruppi si propone di stimolare un rapporto più “intimo” e autentico con sé stessi per conoscersi meglio. Si propone di favorire una maggiore integrazione e armonia fra immagine corporea e il corpo reale, fra il mondo psichico e quello emotivo, fra le capacità intellettuali, oggi iperstimolate, e le fragilità della personalità.

Verranno usate tecniche di rilassamento, respirazione, esercizi sull’ascolto di sé, immaginario psichico, posture corporee e le loro espressioni comunicative, esercizi per stimolare la capacità di riconoscersi e raccontarsi, per meglio strutturare la propria identità e autostima.